1° Maggio – 2° fase – : cosa conta di più?

1° Maggio – 2° fase – : cosa conta di più?

Il lavoro nobilita l’uomo, non c’è dignità senza
lavoro, ecco 2 frasi che avrete sentito spesso negli anni da
varie, per ogni uno, esperienze!
Che poi, l’una e l’altra sono complementari, ma non
supplementari!
Manca la metà, che sta emergendo in questi mesi ed ha un nome::
                                          umanità!
L’umanità, finalmente, sta emergendo, od almeno si spera, in
questi mesi di pandemia o epidemia come preferiscono altri,
e magari sarebbe giusto adesso e  sta mettendo a dura prova le persone,
toccandole nel proprio intimo, la libertà individuale!

Non si vuole toccare l’argomento del dolore provato per i cari venuti a mancare
perché questa è una ferita a cui dobbiamo stringerci tutti!
Tutti, da buon popolo, abbiamo accettato la necessità di
emergenza, nostro malgrado, tutti stiamo auto sospendendoci la
nostra libertà personale per il bene collettivo, così è la
storia!
Tutti, adesso, cominciamo a vedere i primi frutti positivi
30 aprile 2020 Oggi il più alto numero di dimessi e guariti dall’inizio dell’emergenza
30 aprile 2020
Fonte Protezione civile: Oggi il più alto numero di dimessi e guariti dall’inizio dell’emergenza
……
di queste restrizioni, la pandemia che sembra retrogradare ad
“epidemia”, sperando che non ci sia in futuro una nuova ondata,
e quindi, dal punto di vista della salute sembra che abbiamo
intrapreso la strada in discesa!
Ma, c’è un ma, cioè il lavoro, i salari, la cassa-integrazione- SARS-cov2(19/20)-
a cui sono venute a mancare le risposte veloci,
rapide, come il virus, alle aspettative, che nel caso
sono:”sopravvivenza”!
Non scendendo nei particolari:
“Da 1 mese e mezzo che molti lavoratori sono in cassa
integrazione forzata dai dpcm , rischiano di non tornare più
al lavoro, ma la beffa è che da 2 mesi. praticamente sono senza
coperture finanziarie, cioè salari,stipendi, ammortizzatori
sociali, quindi, a voi burocrati che, purtroppo, avrete creato
questo sfacelo, vi si chiede di pigiare quel bottone o firmare
quel documento, chiamasi “nulla-osta”, così si torna di nuovo
tutti a vivere!
buon 1° Maggio 2020!