Europa? Non esiste, se non geograficamente!

Europa - Wikipedia
fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Europa

Schermata del 2016-06-24 16-09-13

C’era una volta l’Europa… c’è ancora, naturalmente e ci sarà sempre, od almeno fino a quando durerà il mondo!

L’Inghilterra, per pochi voti, ma determinanti, data la scarsa affluenza alle urne degli inglesi, appena poco più del 50%, è fuori dalla Unione Europea, tra 2 anni sarà ufficiale, intanto si fanno i conti!

70 miliardi +- verranno a mancare da parte dell’Inghilterra verso l’Europa, dal 2020 e per i 3/5 anni a venire,  per cominciare, poi, pian piano, tutti gli accordi saltati realizzati sullo schema della comunità europea e da riposizionare con un nuovo ordinativo di regole che non sono più quelle europee!

Cosa cambia per noi? Assolutamente nulla! I sbalzi + o – delle borse finanziarie europee e mondiali sono le solite speculazioni finanziarie a cui ormai siamo abituati, cala il prezzo del greggio a 47 dollari, più di 10 punti in mento le fluttuazioni dei tassi finanziari (di speculazione), ma per noi cosa cambia? Nulla! Sappiamo benissimo che non ci cambia la vita!

L’Europa, geograficamente, è sempre esistita, almeno da quando le placche continentali si sono combinate così come li conosciamo oggi, ma, ci chiediamo, l’Europa politica ed economica esiste?

Esiste l’euro, ok, esiste il parlamento europeo, ok, esiste una polizia europea, ok, esiste una Europa dei popoli? No! Assolutamente no! Eppure, l’Europa dei popoli era lo slogan preferito dai mille personaggi politici europei che si sono alternati in questi decenni, cioè da quando è stato costituito il mercato europeo e poi l’unità monetaria, tutti a dire l’unione dei popoli, l’unione delle culture, dei valori, degli obbiettivi socio economici, tanti bei discorsi da poterci riscrivere 20 volte la trecani, per poi ritrovarci un parlamento europeo pomposo e spendaccione dove si posteggiavano i politici arrivati o poco utili alle politiche interne, con stipendi e premi da poter creare 10 volte  la ricchezza di ogni singolo stato componente! Un pozzo senza fondo, i cui beneficiari dei flussi di capitale messi a disposizione dalla banca europea erano e sono i soliti noti!

L’Europa dei popoli era una bellissima favola, raccontata ai creduloni cittadini europei per poter deglutire la medicina amara di cui oggi ne conosciamo il sapore!

Oltre ad essere molto spendacciona, l’Europa ha pure partorito delle leggi finanziarie ed economiche che hanno portato i popoli alla fame, raddoppiando il costo della vita in molti paesi, tipo l’Italia, la Grecia, la Spagna, il Portogallo, ma, di contro, ha nutrito le bocche malefiche delle banche private e delle multinazionali e delle  lobbie, con centinaia di migliaia di miliardi di euro a fondo perduto, lasciando, però, sempre più poveri i cittadini europei,con le loro già magre risorse economiche e senza via di scampo o salvezza!

Basta enunciare poche parole per capire oggi quale figlio ha partorito l’Europa, e sono:

fiscal compact

jobs act

queste parole in termini di paragone per noi equivalgono a:

disoccupazione

sfruttamento dei lavoratori

precariato a vita

aumento dei suicidi

ditte e società a migliaia e decine di migliaia a chiudere battenti

diritti del lavoro e del sociale ridotti all’osso

libertà individuale e di pensiero circoscritta.

Questa è l’Europa dei potenti e non dei popoli, è solo un oscuro affare gestito da pochi per il benessere di pochi, i soliti, e lacrime e sangue per la gente normale come noi!

L’Europa unita quindi non esiste, non è mai esistita e mai esisterà, e tutto questo circo creato attorno al referendum inglese è soltanto un’altro giochetto di alta finanza speculativa!

Viva i paesi ed i popoli europei, non viva l’Europa unita come confederazione di stati tipo america!

Viva i cittadini dei paesi europei , e non viva l’Europa dei politici, dei banchieri e dei finanzieri!

Viva l’Inghilterra, comunque!