IL NUOVO MEDITERRANEO E IL FRENO DEI POTENTI.

 

lA IMMAGINE GIF O SLIDE, È STATA REALIZZATA PER ESSERE CONDIVISA!
Le motivazioni di questo post, oggi più di ieri, sono più forti in quanto con l’applicazione del primo decreto su fiducia del governo di larghe intese, si  prevedono tante soluzioni, ma di risorse non è che c’è ne siano tante! Sulla sicurezza sul lavoro, per esempio, hanno pensato bene, però, in senso critico lo diciamo, e per farvi una idea vi invitiamo a leggere l’articolo di un RLS di Firenze MARCO BAZZONI.
Sembra che siano in attesa di qualcosa?
Magari la sentenza riguardo uno dei leader della coalizione di governo?
Mentre tutto evolve velocemente, quasi a travolgere, chi deve “FARE”, non fa,sia chi governa, sia chi all’opposizione invece dovrebbe gridare allarme!
Il mediterraneo sta cambiando, il sud del mediterraneo è il motore di questo cambiamento!
Mentre le giovani menti dei popoli del sud mediterraneo scendono in piazza, inneggiando al laicismo della politica e della società, mentre in tutto il mediterraneo si lotta per difendere i veri diritti dell’individuo, i nostri,  acquistano F35, navi militari,inviano contingenti, bastonano i lavoratori, i precari,  i licenziati, i pensionati, i diversamente abili, le donne, i minori, i nostri figli!
Ma bastonate vere, non solo per la tasca, ma anche fisicamente!
Se questo è il rapportarsi con il popolo, in una società civile, basata sui più alti canoni costituzionali mondiali, come la rivoluzione francese ed altri esempi, allora qui qualcosa non va!
Nulla, sul comportamento degli stati occidentali  riflette, se pur lontanamente, un comportamento sano e democratico, anzi più aumentano gli scontri tra le parti sociali e l’ordine precostituito, più si evidenzia e traspare l’ipocrisia voluta e mal celata di chi si arrovera di detenere il potere avendo solo 35% del cosiddetto consenso elettorale, il potere si auto clona da se’, anche senza consenso reale!
Siamo in DEMOCRAZIA?
Allora vogliamo la DEMOCRAZIA REALE!
Guardare verso nuovi orizzonti, verso il sud, verso il NUOVO MEDITERRANEO, è una prospettiva di crescita comune dei popoli, sperando che il tutto si svolgerà d’ora in poi senza più spargimenti di violenza gratuita sui deboli, o ancor peggio di giovane sangue!