In Francia pugno duro contro manifestanti!


Schermata del 2016-06-14 16-53-53

Sono parecchie settimane,tra poco mesi, che in Francia si scende in piazza contro il fiscal compact, il jobs act, contro, insomma, la politica di austerità, perpetrata per i decenni avvenire, dal governo europeo, come d’accordo tra i singoli governi nazionali, tra cui naturalmente anche l’Italia.

Il popolo francese, sceso in piazza anche oggi, non smetterà la propria lotta fino a quando il  governo non farà un passo indietro! Ma questo non sembra accadere! E’ di oggi la notizia dai socials del grave disturbo svolto dalle forze dell’ordine francese contro i manifestanti,  al fine di dividerli in gruppi, lanciando granate di lacrimogeni che, purtroppo, hanno ferito, sembra gravemente, due manifestanti!

Si respira aria pesante in Francia , oggi, non solo per i gravi atti di terrorismo, ma anche per il grave atteggiamento rigido e fermo che il governo francese ha deciso di assumere nei confronti delle masse di manifestanti ed oppositori della attuale politica economica e sociale francese, senza uno spiraglio di dialogo! A tempi di regimi era solito assumere tale posizione, ma il governo francese non è mica socialista?