L’OLOCASTO SILENTE DELLE MORTI BIANCHE.

La notizia – fonte: ANSA.IT
(ANSA) – ROMA, 26 APR – Oltre due milioni di ‘morti bianche’
ogni anno nel mondo a causa di malattie professionali, un numero
sei volte superiore alle vittime di incidenti sul lavoro che
sono 321.000 (14%). A dirlo e’ il rapporto dell’Ilo
(Organizzazione internazionale del lavoro) in occasione della
Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro,
domenica 28 aprile. Sono in totale 2,34 milioni le vittime: ogni
15 secondi, nel mondo, muore un lavoratore a causa di malattie o
incidenti.
…………………………………………
 ……………………………………………………………….
L’olocausto silente delle morti bianche, le morti sul lavoro, un morto ogni 16 secondi, dichiara dal titolo ansa.it!
Impressionante! Tanti esseri umani lasciano questa terra nel modo piu’ violento, indignitoso, nel silenzio glaciale delle istituzioni che ci governano, che addirittura si domanda se e’ giusto punire i datori di lavoro,i funzionari, come è accaduto per la strage di Viareggio, non si puniscono nemmeno quei magnati che in vent’anni hanno distrutto una vasta area geografica, obbligando, coattivamente, i lavoratori a vivere e morire nel luogo del lavoro, parliamo dell‘ILVA di Taranto, che a quanto ci diceva nell’ottobre 2012  huffingtonpost.it:
 “L’allarme lanciato dai Verdi un mese fa era fondato. L’incidenza dei
tumori attorno allo stabilimento dell’Ilva è ancora alta. In alcuni casi
più alta anche degli anni passati. Lo conferma Renato Balduzzi nella
conferenza stampa per presentare i dati dello Studio Epidemiologico
Nazionale dei Territori e Insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento
relativi all’area di Taranto (SENTIERI) nei pressi dello stabilimento dell’Ilva : “La situazione a Taranto è indubbiamente complessa.”
Il video di report è molto esaustivo al riguardo:

Bisogna cambiare strada adesso, non è possibile continuare a convivere come individui, società, paese, a tutto questo, le soluzioni? Ci sono e vengono continuamente proposte, prima dai radicali, poi dai verdi, poi dai comunisti, e poi da idv,M5S, ma qunti morti ancora bisogna portare sull’altare del potere per fa sì che tutto questo finisca?