RENZI A PALERMO, MA SALVATORE BORSELLINO E’ LA REALTA’!

Palermo, dove il tasso della disoccupazione sfiora o supera il 50% di cui piu’ del 60% giovani tra 18 e 35 anni!
Palermo, la Sicilia, dove la politica e la mafia hanno fatto tutto ciò che hanno  e gli hanno permesso di fare!
Il 14 maggio 2014 il capo del governo voluto da Napolitano, Matteo Renzi, riempie la piazza politeama, sembra tutto ok, ma questa folla di persone  hanno lo sguardo perso nel vuoto, guardano il potere che si sta esprimendo in questo momento, l’ala destra del PD – L come lo chiamano giustamente i pentastellati!
Una folla di precari, disoccupati, di gente in attesa del favore del potente di turno! La storia non cambia ma si ripete!
In un altra piazza, il 6 maggio 2014 sempre a Palermo Salvatore Borsellino cerca di svegliare un popolo sopito, affranto dai continui attacchi alla loro dignità di cittadini, denuncia il silente e sembra quasi consensuale attacco al ormai ex pool antimafia, Di Matteo e Tartaglia, a cui non sarà più consentito di operare nelle indagini, mentre la mafia studia come farli fuori, lo stato con la sua burocrazia li isola, sarà una coincidenza, vogliamo ancora credere ad uno stato per il cittadino e per l’essere umano!
 Qui sotto il video dell’intervento di Salvatore Borsellino che egregiamente, umilmente e con coraggio sta portando avanti la lotta che suo fratello, Paolo, aveva iniziato con Falcone!
La commistione STATO-MAFIA!