Nuovo video-spot no-profit 2019 by comotvfree

Nuovo video-spot no-profit 2019 by comotvfree –     Forse sì, forse no, che importa! Noi siamo qui, anche questo undicesimo anno di vita social community & web Communications, per lo stesso motivo di ieri, lo scambio di info e news tra noi, comunities, a cui comotvfree è aggregata come portale multimediale e blog! Se esistiamo dobbiamo molto a tanti collaboratori e collaboratrici che negli anni abbiamo avuto compagni di cammino! Naturalmente chi ci ha seguito in questi anni semplicemente con il tanto bistrattato “like”, che poi, scusate, ma è sempre libera espressione di un individuo consapevole e quindi va rispettato, poi, purtroppo, dobbiamo la nostra presenza in causa di tutti i processi di regressione che la società civile ha avuto in questo ultimo ventennio! Ahi noi! Comunque nel concludere, poche parole, noi ci siamo! staff-comotvfree  

Nuvole su Marte (gif)

Il rover Curiosity Mars della NASA ha fotografato queste nuvole vaganti il ​​12 maggio 2019, il giorno 2405, o sol, della missione, usando le sue telecamere di navigazione in bianco e nero

Curiosity Mars della NASA ha fotografato queste nuvole vaganti il ​​12 maggio 2019, il giorno 2405, o sol, della missione, usando le sue telecamere di navigazione in bianco e nero –“Sono probabilmente nuvole di ghiaccio d’acqua a circa 19 miglia (31 chilometri) sopra la superficie. Sono anche nuvole “nottilucenti”, il che significa che sono così alte da essere ancora illuminate dal Sole, anche quando è notte sulla superficie di Marte. Gli scienziati possono osservare quando la luce lascia le nuvole e utilizzare queste informazioni per dedurre la loro altitudine. Ulteriori informazioni su Curiosity sono disponibili online all’indirizzo: http://www.nasa.gov/msl e http://mars.jpl.nasa.gov/msl/ .”  

Andremo sulla Luna, per restare, entro il 2024. Ed ecco come.

https://www.nasa.gov/specials/moon2mars/

—————— Andremo sulla Luna, per restare, entro il 2024. Ed ecco come. “Il presidente Donald Trump ha chiesto alla NASA di accelerare i nostri piani di tornare sulla Luna e di sbarcare di nuovo gli umani in superficie entro il 2024. Andremo con nuove tecnologie e sistemi innovativi per esplorare più luoghi sulla superficie di quanto si pensasse fosse possibile. Questa volta, quando andremo sulla Luna, resteremo. E poi useremo quello che apprenderemo sulla Luna per fare il prossimo salto gigante – mandare gli astronauti su Marte “ -Amministratore NASA Jim Bridenstine ———————– ——————- https://images.nasa.gov/      

Nasa-missione-juno:”cambiamenti nel campo magnetico di Giove:”

Nasa-missione-juno:”cambiamenti nel campo magnetico di Giove:” La missione Juno della NASA a Giove ha fatto la prima scoperta definitiva oltre il nostro mondo di un campo magnetico interno che cambia nel tempo, un fenomeno chiamato variazione secolare. Juno ha determinato che la variazione secolare del gigante gassoso è probabilmente guidata dai venti atmosferici profondi del pianeta. “La scoperta aiuterà gli scienziati a comprendere ulteriormente la struttura interna di Giove – tra cui dinamica atmosferica – così come i cambiamenti nel campo magnetico della Terra.” —————————  

SpaceX lancia il Falcon Heavy Rocket

SpaceX lancia il Falcon Heavy Rocket Tre booster Falcon 9 legati insieme, il colosso decollerà dal Pad 39A storico qui al Kennedy Space Center della NASA. L’imminente missione, soprannominata Arabsat 6A, lancerà un grande satellite per le comunicazioni per la società araba saudita Arabsat. Costruito da Lockheed Martin, il satellite è un avanzato satellite per le comunicazioni commerciali, progettato per fornire servizi Internet e di comunicazione ai residenti in Medio Oriente, Africa e in alcune parti d’Europa. Se tutto procede secondo i piani, i due booster laterali atterreranno all’unisono sulla loro piattaforma di atterraggio designata alla stazione di Air Force di Cape Canaveral, mentre il booster centrale atterrerà in mare, su una delle due droni della compagnia. Falcon Heavy è il più potente razzo volante oggi, ma ha solo un volo spaziale sotto la cintura fino ad ora. Il razzo riutilizzabile è stato lanciato il 6 febbraio 2018, trasportando Tesla … Continue reading

Black Hole

Black Hole Ipotizzato come paradosso 100 anni fa, oggi, grazie al genio anche di alcuni italiani, il buco nero ha la sua immagine reale, una fotografia, che è il prodotto di un immane lavoro lunghissimo! Grazie davvero per questo passo gigantesco che avete fatto compiere alla conoscenza umana! Il “Black Hole” è svelato! immagine fonte:“NASA”  da fonte ufficiale “NASA” (Un buco nero è un oggetto estremamente denso da cui nessuna luce può sfuggire. Tutto ciò che rientra nell’orizzonte degli eventi di un buco nero, il suo punto di non ritorno, sarà consumato, per non riemergere mai, a causa della gravità inimmaginabile del buco nero. Per sua stessa natura, un buco nero non può essere visto, ma il disco caldo di materiale che lo circonda brilla luminoso. Contro uno sfondo luminoso, come questo disco, un buco nero sembra gettare un’ombra.    La splendida nuova immagine mostra l’ombra del buco nero supermassiccio nel centro di Messier … Continue reading

Nasa news:corpo interstellare del sistema solare cambia traiettoria.

Corpo interstellare del sistema solare cambia traiettoria. ————————– Nulla di allarmante, solo la presa visione che fuori dalla Terra, intorno al sistema solare, è tutto un caos! Cosa già nota agli astronomied agli appassionati, ma con questa rivelazione il tutto diviene abbastanza reale, cioè che l’universo è un caos, corpi che si spingono, che si scontrano, che si tuffano nella propria stella, buchi neri che si fondono tra loro, l’energia gravitazionale che attraversa l’intero universo e tutto ciò che ci sta dentro, compreso noi, come una marea! Ultima notizia è  riferita ad un corpo interstellare che ha cambiato velocità e traiettoria, cosa normale per gli scienziati, ma poco tranquillizzante per tutti noi che navighiamo in questo piccolo globo blu chiamato Terra! Qui le dichiarazioni degli esperti: “Le nostre misurazioni di alta precisione della posizione di Oumuamua hanno rivelato che c’era qualcosa che influenzava il suo movimento oltre alle forze gravitazionali … Continue reading

L’ESO scopre il pianeta di dimensioni terrestri nella zona abitabile.

https://www.nasa.gov/feature/jpl/eso-discovers-earth-size-planet-in-habitable-zone-of-nearest-star

  Fonte Nasa: Un pianeta di recente scoperta, grosso quanto la Terra, che orbita intorno alla nostra stella vicina più vicina potrebbe essere abitabile, secondo una squadra di astronomi che usa il telescopio di 3,6 metri di European Southern Observatory a La Silla, in Cile, insieme ad altri telescopi in tutto il mondo. L’esopianeta si trova a una distanza dalla sua stella che consente temperature abbastanza miti da permettere all’acqua liquida di accumularsi sulla sua superficie. “La NASA si congratula con l’ESO per la scoperta di questo intrigante pianeta che ha catturato le speranze e l’immaginazione del mondo”, afferma Paul Hertz, Direttore della Divisione Astrofisica presso la sede della NASA, a Washington. “Non vediamo l’ora di saperne di più sul pianeta, se contiene ingredienti che potrebbero renderlo adatto alla vita”. Il nuovo pianeta circonda Proxima Centauri, il membro più piccolo di un sistema a tripla stella noto ai fan della … Continue reading

L’aria calda ha contribuito a rendere 2017 il foro dell’ozono più piccolo dal 1988

L’aria calda ha contribuito a rendere 2017 il foro dell’ozono più piccolo dal 1988 Le misurazioni dai satelliti quest’anno hanno mostrato il foro nello strato di ozono della Terra che si forma sopra l’Antartide ogni settembre è stato il più piccolo osservato dal 1988, hanno annunciato i scienziati della NASA e NOAA. Il buco dell’ozono di quest’anno era simile in zona al buco nel 1988, circa un milione di chilometri più piccolo di quello del 2016. Anche se gli scienziati prevedono che il foro dell’ozono continuerà a ridursi, il foro di ozono più piccolo di quest’anno ha più a che fare con le condizioni climatiche rispetto all’intervento umano. Credits: NASA’s Goddard Space Flight Center/Kathryn Mersmann Scientific Visualization Studio fonte link: https://www.nasa.gov/feature/goddard/2017/warm-air-helped-make-2017-ozone-hole-smallest-since-1988  

Piccoli/e Asteroidi/Comete! ‘Visite’ da Oltre il Sistema Solare.

  Fonte Nasa.  Questa animazione (qui l’animazione fonte Nasa)  mostra il percorso di A / 2017 U1, che è un asteroide – o forse una cometa – passando attraverso il nostro sistema solare interno nel settembre e nell’ottobre 2017. Dall’analisi del suo moto, gli scienziati calcolano che probabilmente provenivano da al di fuori del nostro sistema solare. Crediti: NASA / JPL-Caltech (qui sotto traduzione parziale del post originale) Piccoli/e Asteroidi/Comete! ‘Visite’ da Oltre il Sistema Solare. Questa animazione mostra il percorso di A / 2017 U1, che è un asteroide – o forse una cometa – passando attraverso il nostro sistema solare interno nel settembre e nell’ottobre 2017. Dall’analisi del suo moto, gli scienziati calcolano che probabilmente provenivano da al di fuori del nostro sistema solare. Crediti: NASA / JPL-Caltech L’oggetto si avvicinò al nostro sistema solare da quasi direttamente “sopra” l’eclittico, il piano approssimato nello spazio in cui i … Continue reading