PEPPINO IMPASTATO:Sai contare? Cento passi per liberarci dalle mafie!

Il 9 maggio 1978 Peppino Impastato viene messo a tacere dal boss di turno Tano Badalamenti, in un paesino della Sicilia, a pochi noto, ma che da quel fatidico giorno diverrà terra di pellegrinaggio laico di flotte di giovani agli anni a venire! Una marcia che tutt’oggi continua, imperterrita, indomabile, arrabiata ed assetata di giustizia, giovani di ieri e di oggi, si ritrovano in questo cammino, cento passi che attraversa tutta l’Italia! Peppino ormai non è più una vittima della mafia o meglio dire mafie, Peppino adesso è una idea, un valore aggiunto alla cultura ed alla memoria storica di questo paese malridotto che è l’Italia! Le mafie che ci governano, dalle tangenti dell’expo 2015, alla TAV, dagli F35 ai MUOS, dal bunga-bunga alla compera dei deputati, dalle cooperative nere e rosse, dagli affiliati alla p2 e p3 e px, dall’inciucio dx e sx che poi ormai è la stessa … Continue reading

LA MEMORIA E L’IMPEGNO

CSD giuseppe impastato    1977-2013: 36 anni di attività contro la mafia e per la pace, tra memoria, ricerca e impegno civile   9 maggio 2013  35° Anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato  LA MEMORIA E L’IMPEGNO   tratto da  scirocco “Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.” Peppino … Continue reading