Bilancio EXPO2015 top secret?

expo2015

Secondo le ultime dichiarazioni di Sala, i ricavi di EXPO2015 ammontano a 736 milioni.
Bene! O no?
Insomma sarebbe giusto che si faccia chiarezza una volta per tutte su quanto ci è costato e quanto ci si è guadagnato e se, la cosa più importante, questo sforzo ha dato un apporto positivo al benessere collettivo.
Secondo documenti pubblici

(DECRETO-LEGGE 25 giugno 2008, n. 112)

lo stanziamento statale per le opere di expo 2015 ammontano come da citazione articolo:

“In primo luogo, l’art. 14 del decreto-legge 112/2008 ha previsto un’autorizzazione di spesa pari a 1.486 milioni di euro per il periodo 2009-2015 per la realizzazione delle opere e delle attività connesse allo svolgimento del grande evento EXPO Milano 2015.”

Cioè,  se la matematica non è una opinione:

1.486 – 736 = 750 milioni di euro

a cui bisogna aggiungere altri 200 milioni di euro stanziati o promessi dal Governo attuale spalmati a 50 milioni all’anno!

E così arriviamo alla somma di 950 milioni di euro, di cui 750 sono ancora orfani da eventuali ricavi che azzererebbero la spesa statale!

Sono solo numeri? Non crediamo! I milioni sopra enunciati sono soldi  dello Stato quindi del popolo italiano, soldi derivanti dalle tasse, dai risparmi, e dagli storni di capitolo di spesa statale di cui non conosciamo minimamente la natura ed il percorso ed eventuale giustifica costituzionale!

Ma la domanda che ci viene naturale fare è: “quanti posti di lavoro permanenti ha creato questo abnorme investimento statale?

La risposta?

Bè se stanno investendo altri 200 milioni sarà perchè devono ancora lavorarci su, si pensa, intanto l’esercito di centinaia di precari che hanno lavorato con dedizione e sacrificio a questo “grande evento”, sono tutti, o quasi, tornati a casa, a ripresentare domande di lavoro!

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi