In Italia si muore…di lavoro:3 morti in poche ore!

Da Rai news: 17 settembre 2016Un operaio, Giacomo Campo, di una ditta dell’appalto, la Steel Service, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto nel reparto Afo4 dell’Ilva di Taranto. Da una prima ricostruzione, pare che l’operaio stesse operando sul nastro trasportatore quando la parte finale di un contrappeso avrebbe ceduto facendo precipitare un carrello che lo ha schiacciato. Un altro operaio ha perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto in un deposito Atac sulla Roma-Viterbo. La dinamica dell’incidente, ha fatto sapere Atac in una nota, è in via di accertamento, ma l’ipotesi è che l”uomo sia rimasto folgorato dopo essersi recato in officina per una riparazione. Una terza persona è morta in un incidente sul lavoro avvenuto in serata nell’agriturismo “Zollia” a Trieste, in località Samatorza, nella zona del Carso, a ridosso del confine con la Slovenia. La vittima è rimasta schiacciata mentre lavorava con una macchina operatrice. … Continue reading

L’OLOCASTO SILENTE DELLE MORTI BIANCHE.

La notizia – fonte: ANSA.IT (ANSA) – ROMA, 26 APR – Oltre due milioni di ‘morti bianche’ ogni anno nel mondo a causa di malattie professionali, un numero sei volte superiore alle vittime di incidenti sul lavoro che sono 321.000 (14%). A dirlo e’ il rapporto dell’Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) in occasione della Giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, domenica 28 aprile. Sono in totale 2,34 milioni le vittime: ogni 15 secondi, nel mondo, muore un lavoratore a causa di malattie o incidenti. …………………………………………  ………………………………………………………………. L’olocausto silente delle morti bianche, le morti sul lavoro, un morto ogni 16 secondi, dichiara dal titolo ansa.it! Impressionante! Tanti esseri umani lasciano questa terra nel modo piu’ violento, indignitoso, nel silenzio glaciale delle istituzioni che ci governano, che addirittura si domanda se e’ giusto punire i datori di lavoro,i funzionari, come è accaduto per la strage di Viareggio, non … Continue reading