51.000 occupati, ma anche 50.000 disoccupati in più!=0

Dati ISTAT

“la stima degli occupati ad aprile sale dello 0,2%
(+51 mila persone occupate).

……….segue….

la stima dei disoccupati ad aprile sale dell’1,7%
(+50 mila), tornando al livello di febbraio. “

grafico occupati
Schermata del 2016-05-31 17-20-57

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hanno distrutto l’articolo 18, hanno alterato la  vecchia legge 300 del lavoro, hanno praticamente eliminato tecnicamente tutto lo statuto dei lavoratori, hanno  legalizzato il precariato (tutele crescenti, voucher lavoro,etc.), per incentivare la crescita del lavoro, ci dicono, ed il risultato ad oggi è uguale a 0 tagliato! Esultano per i 51.000 nuovi occupati, cosa giusta, ma dimenticano, che, di contro sono cresciuti anche 50.000 disoccupati, e per cresciuti non pensate che sia come statura? Cresciuti come numero di nuovi disperati senza lavoro!

In effetti ,se la matematica non è una opinione, c’è uno scarto di mille (come i garibaldini) come occupati in più, ma quanto è costato assumere altri mille persone?

in ordine di intervento di leggi e decreti legge sulla fiducia (figo!):

jobs act = perdità del diritto al lavoro come la Costituzione italiana                        invece ci ha insegnato a pensare!

fiscal compact= 20 miliardi all’anno e per 20 anni da recuperare per                               sanare il debito pubblico! ( o meglio debito privato                                  dato che ogni volta che entrano soldi dall’Europa o                                  dalle tassazioni, questi vanno subito a riempire le                                    casse delle banche private!)

prestito previdenziale: praticamente i soldi che hai versato per                                                     decenni per i tuoi contributi pensionistici, te                                             li anticipano, prendendosi una loro                                                             percentuale di interesse (come se ciò fosse                                               lecito!),ma sono  soldi tuoi, pensa                                                                 l’ingordigia!

Qui ci fermiamo, necessita fare una considerazione, del perché di questo post, questo, per dire che il sacrificio di migliaia e migliaia, diciamo milioni, di lavoratrici e lavoratori, donne e uomini, ragazze e ragazzi, che hanno lavorato  e vissuto sotto questa visione strutturale economico-sociale come sopra, hanno visto, traditi anche dai loro sindacati delegati, togliersi ogni forma di tutela che, invece, le generazioni passate hanno conosciuto!

Qui parliamo di archeologia del diritto del lavoro e del diritto civile, pagine e pagine di diritti individuali e collettivi, nati, prima  dalle lotte dei lavoratori negli anni “20 e poi dalle lotte dei lavoratori negli anni “60, “70 e “80, poi è cominciata la regressione, grazie, appunto, a sindacati troppo consenzienti, ed a governi di tutti i colori ,ma con sempre i stessi uomini e strutture al potere, che hanno legiferato facendo però diminuire il potere contrattuale della forza lavoro!

Oggi, i dati ISTAT parlano chiaro, i risultati di questa serie di  leggi  (per noi=massacro/sacrificio della classe lavoratrice) non ha portato niente a beneficio della collettività, sì, ci sono mille in più che lavorano, direbbe qualcuno,(i mille garibaldini!), ma non butto giù un palazzo per allargare gli spazi, semmai ci costruisco sopra!

Il fatto è che qualcuno vuol fare a meno del nostro passato-memoria di popolo italiano, dimentica che siamo tutti con i partigiani e con la resistenza!

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi