L’idea di sistema economico secondo Gottfried Wilhelm von Leibniz

L'idea di sistema economico
 secondo
 Gottfried
Wilhelm von Leibniz
###

Tratto
da wikipedia
#
«E perché tanta gente [i
lavoratori] dovrebbe essere
ridotta a tanta povertà per il bene di così pochi? 
La Società avrà dunque per scopo puntuale quello di liberare
il lavoratore dalla sua miseria».

Gottfried Wilhelm von Leibniz
(pronuncia tedesca [ˈlaɪ̯pnɪʦ]; latinizzato in Leibnitius, e
talvolta italianizzato in Leibnizio; tedesco e francese desueto
Leibnitz;Lipsia, 1º luglio 1646 – Hannover, 14 novembre 1716)è stato:
filosofo, matematico, scienziato, logico, teologo,
glottoteta, diplomatico, giurista, storico, magistrato
tedesco di origine soraba.

A lui si devono i termini “funzione”, che egli
usò per individuare le proprietà di una curva, tra cui
l’andamento, la pendenza, la corda, la perpendicolare in
un punto, e “dinamica”
.

A Leibniz, assieme a Isaac Newton,
vengono generalmente attribuiti l’introduzione e i primi
sviluppi del calcolo infinitesimale, in
particolare il concetto di integrale, per il
quale si usano ancora oggi molte sue notazioni.

È considerato il precursore dell’informatica,
della neuroinformatica e del calcolo
automatico
: fu inventore di una calcolatrice
meccanica
detta Macchina di Leibniz;

https://www.britannica.com/technology/Step-Reckoner

 

inoltre alcuni ambiti della sua filosofia
aprirono numerosi spiragli sulla dimensione
dell’inconscio
che solo nel XX secolo, con Sigmund
Freud si tenterà di esplorare.

 Leibniz è uno dei massimi esponenti del pensiero
occidentale
, nonché una delle poche figure di “genio
universale”
; la sua applicazione intellettuale a
pressoché tutte le discipline del sapere ne rende l’opera
vastissima e studiata ancor oggi trasversalmente.