“Webcreator”, nuove figure di lavoro creativo nel web e non solo.


  • Chi è il “webcreator” e cosa fa?

Bella domanda!

Prima risposta è: puoi essere tu!

seconda risposta: “piuttosto chiedi cosa non fa”!

  • Cosa non fa il “webcreator“?

Non è webmaster di professione e non lavora per altri!

Iniziamo con il dire che quando qualcuno ha cominciato, non conosceva nulla di html, java, ajax, etc., sapeva, come molti, utilizzare gli strumenti software che cominciavano ad essere fruibili dalla rete (fine “1998/99 ed inizio 2000) e dai sistemi operativi installati sui pc o terminali  di cui si faceva uso!

Quindi, come alle elementari,  ha cominciato ad utilizzare editor di testo, di immagini, di audio, di video, e tanti altri software sia di svago che di utilità, nonché giochi, tanti giochi!

Pian piano subentra  anche la curiosità e l’intraprendenza di capire di più di questo WWW e se è possibile costruire una propria idea e renderla fruibile nelle comunity reali  e di rete!

Così  si ha il boom di blooger, poi siti, portali, e ancora nel futuro il cloud.

Ma, rimaniamo al punto del post:

in questo contesto che spazio occupa il webcreator?

Lo spazio decidilo tu, nessun limite, ovvio scegliere qualcosa che ti appassiona!

Il compito che ti assegni è vasto e copre tanti aspetti del web, ma anche del reale,  tiriamo su le maniche e cominciamo!

Qui inizia il percorso per essere un webcreator:

1) Quale è l’idea che ti trovi in testa la mattina, quando ti svegli e la sera , prima di addormentarti?

  • Quella è l’ idea  su cui costruire il tuo primo progetto da “webcreator”!

2) Quali strumenti  per creare?

  • editor di testo
  • editor di immagini
  • editor di suoni
  • editor di video
  • spazio in rete

– Questi, almeno, gli strumenti di base, non parliamo di html o altro linguaggio, solo interfaccia grafica, ok?

Bene! questo è il primo post di presentazione di una serie di altri post, che verranno, per spiegare, in modo più particolareggiato, alcuni, molti passaggi da fare e da non fare per dare un indirizzo di un buon successo del progetto!

In questo primo post spieghiamo subito quali sono le cose principali da seguire per mettere in pratica il proprio “genio creatore“, in questo caso nel “web”, appunto, da cui in nome della figura nuova”webcreator“!

Esempio n.1:

Chiamiamola”Elsa”!

Elsa è una appassionata di disegno, su ogni tipo di piano, materiale, oggetto!

Ha la capacità di trasmettere nel proprio disegno tutta la carica interiore espressiva ed interpretativa, rendendo l’immagine del disegno reale, interiore, totalmente interpretativa della realtà tanto più introspettiva e coinvolgente!

Elsa desidera creare una slide, molto personalizzata, desidera scrivere su le sue emozioni, i suoi pensieri, vorrebbe trasmettere a più possibile di gente il suo messaggio immaginario!

Che fa?

Bè sì, si sa, vai su Facebook, instagram, Twitter, ok !

Ma il progetto che Elsa ha in testa come è in nativo, come vuole che si presenti originariamente a tutti?

Primo consiglio:

non pubblicare subito niente! In nessun posto!

secondo consiglio diventa “webcreator” di te stesso!

un primo strumento di base che non costa niente perchè open-source, che può esservi di aiuto è un editor ad interfaccia grafica per siti e blog, sappiamo tutti che questi costano, allora ecco il motivo dei primi 5 strumenti consigliati all’inizio del post.

Qui immaginiamo Elsa che scopre in rete un progetto piattaforma browser e nel provarlo vede che c’è integrato un editor html per giunta anche ad interfaccia grafica!

Allora Elsa ha subito aperto uno spazio web gratis, ha caricato i suoi lavori grafici ed infine con l’editor integrato ha creato una pagina index con su tutti i suoi disegni, con descrizioni, emozioni, colori!

Elsa aveva finalmente realizzato il suo progetto, la sua idea dalla mattina alla sera, Elsa aveva creato nel web una pagina che la rappresentava come ella voleva, ed in più, Elsa scoprì di essere una “webcreator”!

Ecco, qui, finisce l’esempio!

Gli strumenti enunciati verranno presentati singolarmente, cioè con post singoli e specifici.

Lasciate un commento  se interessati e seguiteci per rimanere aggiornati!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *